Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Covid, Locatelli: "Preoccupa percentuale tamponi positivi al 17%. Sul vaccino colmare le differenze tra regioni"

  • a
  • a
  • a

"Siamo partiti il 31 dicembre e siamo al 5 gennaio è troppo presto per fare bilanci negativi sulla campagna vaccinale anti Covid, ma le differenze tra le regioni vanno colmate". Lo ha detto Franco Locatelli, presidente del Consiglio Superiore della Sanità durante il programma Agorà su Rai 3. Dopo aver sottolineato che in una giornata sono state vaccinate 95mila persone, Locatelli ha spiegato che "vedere la percentuale dei tamponi positivi risalire fino al 17% deve allertare, così come deve allertare il numero di posti occupati nelle aree mediche e terapie intensive, che non è più quello che vedevamo nei giorni scorsi". Ha inoltre aggiunto che a suo avviso la "situazione italiana è significativamente migliore rispetto a quella di altri Paesi ma non vuol dire che possiamo allentare l'attenzione, ritenerci fuori pericolo o scongiurare una terza ondata. Allo stesso tempo però non dobbiamo creare allarmismi eccessivi perché l'Italia, pur avendo una circolazione sostenuta, non ha una curva epidemica fuori controllo".