Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Capodanno, il bilancio dei botti: feriti in netto calo. A Milano uomo perde due dita, a Napoli donna colpita da un proiettile

  • a
  • a
  • a

Nonostante le restrizioni causa Covid 19, anche quest'anno centinaia di interventi dei Vigili del fuoco nella notte di Capodanno per i festeggiamenti, la maggior parte ovviamente causati dai botti. I pompieri sono dovuti intervenire per 229 casi. Dato in netta diminuzione rispetto all'anno precedente, quando furono 686. Il numero maggiore anche quest’anno nel Lazio, 45 (lo scorso anno furono 171), poi Campania 40, Puglia 24, Veneto 19, Lombardia 18, Sicilia 17, Liguria 16. Otto i feriti nel Napoletano. La più grave è una donna colpita da un proiettile vagante ad un sopracciglio. Non rischia la vita, ma dovrà subire un intervento chirurgico. Le altre prognosi sono tutte tra 7 e 20 giorni. A Milano per ora stando ai dati della questura i feriti sono cinque. Il più grave è un 54enne che ha perso due dita di una mano. Alcuni giovani hanno riportato ferite non gravi vicino agli occhi.