Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Covid, Ricciardi per la linea dura: "Italia zona rossa fino a metà gennaio e niente riapertura delle scuole"

  • a
  • a
  • a

Niente riapertura delle scuole e Italia zona rossa fino a metà gennaio. E' Walter Ricciardi, consulente del ministro della Salute, Roberto Speranza. Ha spiegato cosa potrebbe succedere dopo le feste se si allenta la morsa delle restrizioni.

"Per abbassare davvero la curva dei contagi, lo abbiamo visto, l'unica strada - ha detto l'esperto - e' quella di lockdown lunghi e nazionali. Anche la 'zona rossa' ora in vigore andrebbe prolungata, almeno fino a metà gennaio, se vogliamo vedere effetti positivi. Se dal 7 gennaio, di colpo, facciamo riprendere tutte le attività, assisteremo certamente a un rialzo della curva epidemica". Quindi, non dovrebbero riprendere nemmeno le lezioni in presenza a scuola, secondo Ricciardi.

A proposito di zona rossa, da oggi l'Italia ci è tornata. Un colore che manterrà fino all'Epifania, con la sola eccezione del 4 gennaio. Vietato festeggiare il Capodanno all'aperto. Chiusi negozi tranne alimentari e quelli che vendono beni di prima necessità, ristoranti e bar. Sono consentiti l'asporto e la consegna a domicilio dalle 5 alle 22. Vietata la circolazione, tranne che per motivi di lavoro, di urgenza, come uscire per fare la spesa, e sanitari. L'autocertificazione è necessaria per gli spostamenti anche all'interno del proprio Comune