Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Covid, scoperta anche la variante italiana. Caruso: "E' simile a quella inglese"

  • a
  • a
  • a

Spunta anche la variante italiana del Covid 19. E' stata scoperta a Brescia, circola dai primi di agosto ed è molto simile a quella inglese. All'agenzia Adnkronos Salute lo sostiene Arnaldo Caruso, presidente della Società italiana di virologia, ordinario di Microbiologia all'Università degli Studi di Brescia e direttore del Laboratorio di microbiologia e virologia degli Spedali Civili. Caruso spiega che "precede la variante emersa a fine settembre nel Regno Unito per poi diffondersi in Europa, Italia inclusa, e potrebbe esserne un precursore". La scoperta è stata del tutto causale, osservando una persistenza virale considerata anomala in un paziente che aveva sofferto di Covid 19 ad aprile. Nonostante la guarigione, i tamponi continuavano ad essere positivi con un virus ad alta carica. A novembre i sanitari si sono decisi a sequenziare il virus "per capire il perché di questa persistenza, e con sorpresa ci siamo resi conto di avere identificato una nuova variante, simile ma non identica a quella inglese, che iniziava a circolare anche in Italia. A questo punto abbiamo sequenziato anche un campione dello stesso paziente ottenuto ad agosto". Hanno scoperto che "la Spike variata era già presente allora, con tutte le sue mutazioni".