Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Macerata, donna morta in casa: si pensa a una rapina ma crescono i dubbi. Il pm indaga per omicidio

  • a
  • a
  • a

Tragedia di Natale. Si pensa a una rapina è finita nel sangue nelle Marche, ma i contorni dell'accaduto sono tutti da chiarire. Poco dopo le 20 del 24 dicembre, in una villetta in via Sandro Pertini, a Montecassiano, in provincia di Macerata, una donna di 78 anni, Rosina Cassetti, è stata trovata morta in casa, forse colta da un malore dopo aver sorpreso un ladro in casa. Secondo le prime informazioni raccolte dai carabinieri sul posto, un uomo si sarebbe intrufolato nell’abitazione della vittima chiudendo il marito in bagno e legando e prendendo a schiaffi la figlia che abita con la coppia insieme a un nipote. Indagini sono in corso per accertare la dinamica dei fatti e secondo quanto riporta il Corriere Adriatico ci sono dubbi su questa versione legati al fatto che i due grossi cani di famiglia in cortile non hanno abbaiato.

La procura della Repubblica di Macerata - secondo la fonte - sta indagando per omicidio, la rapina finita male non convince investigatori e inquirenti, "soprattutto se l'autopsia confermasse che la 78enne non è morta per un malore conseguenza dello spavento per essersi trovata un bandito in casa ma piuttosto per soffocamento".