Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

"Aumentare i controlli sulle strade e in città". Il Viminale scrive ai prefetti

I carabinieri di Bevagna

  • a
  • a
  • a

Occorrono servizi efficaci per garantire che vengano osservati i divieti previsti dal decreto di Natale. Lo scrive in una circolare inviata ai prefetti, Bruno Frattasi, capo di gabinetto del Viminale. Spiega che vanno effettuati "controlli lungo le arterie di traffico e in ambito cittadino", per prevenire "possibili violazioni alle restrizioni alla mobilità" e "situazioni di assembramento o di mancato rispetto del distanziamento interpersonale". Viene precisato che nel periodo di Natale, anche nei giorni rossi, i volontari e chi vuole andare a messa o in un luogo di culto, potrà spostarsi senza limitazione, ovviamente rispettando gli aspetti territoriali. Nella circolare si legge che sono sempre "consentiti, senza limiti di orario", gli spostamenti di chi svolge "attività assistenziali, nell'ambito di un'associazione di volontariato, anche in convenzione con enti locali, a favore di persone in condizioni di bisogno o di svantaggio". Resta concessa la partecipazione alle funzioni religiose. Ovviamente rimane il limite del coprifuoco.