Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Università, indaga la Corte dei Conti

Patrizia Antolini
  • a
  • a
  • a

Sugli incentivi del Ministero richiesti dai professori dell'università di Perugia indaga ora anche la magistratura contabile. Un fascicolo aperto anche alla Corte dei Conti che, se verrà confermato l'impianto accusatorio, profila non solo un danno erariale ma un pesante danno d'immagine per l'ateneo perugino. L'indagine delle fiamme gialle dunque scuote il mondo universitario perugino. Al centro l'ipotesi, ancora tutta al vaglio degli investigatori coordinati dal sostituto procuratore Michele Adragna, di falso e truffa aggravata: al momento nel registro degli indagati non compaiono nomi ma sarebbero al vaglio le posizioni di un centinaio di professori che avrebbero richiesto i premi in denaro concessi dal Ministero pur non avendone i requisiti. Arrivano intanto le prime ammissioni: è il caso del professore ordinario di Fisica Sperimentale Luca Gammaitoni che dice: "Sono uno di loro, vi spiego com'è andata". servizio completo sull'edizione del 6 aprile del corriere dell'Umbria