Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Covid, Sileri: "Arriveremo a 100mila morti senza capire di chi sono le colpe. L'Italia deve cambiare sistema". Vuole dimissioni segretario ministero Salute

  • a
  • a
  • a

In Italia avremo almeno 100mila morti a causa del Covid. La dichiarazione shock è di Pierpaolo Sileri, viceministro della Salute, durante il suo intervento a Non è l'Arena, sulla vicenda del giallo del Piano pandemico. Durissimo l'intervento di Sileri durante il programma condotto da Massimo Giletti su La7, parlando del segretario generale del ministero della Salute, Giuseppe Ruocco: "Ha il ruolo di coordinamento di tutto il ministero. Io qualche mese fa ho detto che è sempre stato assente al Cts, quindi o c'è pressapochismo o non riescono a fare tante cose tutte insieme. Io credo che la cosa migliore sia che si dimetta, avendo visto i verbali del Cts in cui è sempre assente. Odio quando non mi vengono date le risposte. Ho fatto diverse domande sui Piani pandemici ed esigo una risposta. Il piano c'era o non c'era? E' vecchio o è nuovo? E' stato aggiornato o non è stato aggiornato? Chi lo ha fatto?". E ancora: "Quando non c'è una catena di comando chiara, come può esserci in un Piano pandemico, non si sa mai di chi è la colpa. Io la mia responsabilità me la prendo, se faccio una stupidaggine, ho sbagliato. Ma in un Piano pandemico deve esserci tutto, fino all'ultimo infermiere che muore: la catena di comando. Qui non si troverà mai la catena di comando, un classico dell'Italia purtroppo. E' ora di cambiare. E' ora". Poi la frase shock: "I 100mila morti che avremo, perché ora ne abbiamo 61mila, ma arriveremo a 100mila (detto due volte, ndr), non saranno serviti a nulla se non cambieremo. E' ora di cambiare il sistema".