Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Covid, piano vaccino: coinvolti medici di base, farmacie e unità mobili. L'obiettivo è concludere entro la fine dell'estate

  • a
  • a
  • a

Nel piano vaccino saranno coinvolti i medici di famiglia, le farmacie e le unità mobili che raggiungeranno le zone impervie del Paese. Lo ha spiegato Domenico Arcuri, illustrando il progetto per la somministrazione durante l'audizione delle commissioni riunite Trasporti e Affari sociali della Camera. Intanto Franco Locatelli, presidente del Consiglio superiore della sanità e componente del Cts, ha spiegato che il 29 dicembre e il 12 di gennaio l'Ema si pronuncerà sulla documentazione che è stata fornita da Pfizer e Moderna sui vaccini. Se tutto andrà bene, l'Italia avrà 3.4 milioni di dosi per vaccinare 1.7 milioni di persone e si inizierà dalla metà del mese di gennaio. L'Italia continuerà a ricevere forniture e la campagna andrà avanti. Se non ci saranno problemi sarà completata tra la fine dell'estate e l'inizio dell'autunno.