Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Caso Genovese, l'amico Leali minacciato di morte e ricoverato in Indonesia. Il legale: "Quereliamo Barbara D'Urso"

  • a
  • a
  • a

E' stato ricoverato d’urgenza in Indonesia dopo aver ricevuto minacce di morte Daniele Leali, amico di Alberto Genovese, imprenditore e fondatore di Facile.it, da cui è uscito nel 2014, arrestato per un caso di stupro ai danni di una modella di 18 anni. Leali, fa sapere il suo avvocato Sabino Di Sibio, "dopo il programma della signora Barbara D’Urso, Live Non è la D’Urso, andato in onda domenica 29 novembre, dove è stato attaccato dalla presentatrice con giudizi personali fondate su elementi ancora tutti da riscontrare, è stato ricoverato d’urgenza". E, continua il legale, "la presentatrice, in violazione alle più comuni regole giornalistiche, travisando ed enfatizzando gravemente i fatti, ha contribuito a scatenare l’invio di centinaia di messaggi minatori contro il signor Leali e pertanto, è stata prontamente querelata presso gli organi giudiziari competenti".

 

 

Quanto a una presunta cessione di stupefacenti da parte di Leali, Di Sibio sottolinea che "una sola persona lo accusa" di quanto indicato. "Dichiarazione tutta da riscontrare che ad oggi, farebbe emergere più un consumo di gruppo, fatto penalmente irrilevante, che non una cessione a fine di spaccio". In ogni caso per garantire l’incolumità di Leali, "vittima anch’egli di questo caso giudiziario, si diffida tutte le testate giornalistiche, direttori e presentatori a fornire le notizie del caso, senza amplificare in termini accusatori la posizione di Leali, persona non indagata".