Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Dpcm, 13.5 milioni di alberi e stelle di Natale a rischio vendita per chiusura ingiusta. La denuncia di Coldiretti

Esplora:

  • a
  • a
  • a

La chiusura di fiorai e garden al dettaglio di fiori e piante, mette a rischio la vendita di 13.5 milioni di alberi e stelle di Natale che ogni anno vengono acquistati dagli italiani. E' la Coldiretti a lanciare l'allarme, considerato che in diverse Regioni è scattato lo stop all'attività dei negozi di rivendita delle piante per quella che viene giudicata come una errata interpretazione del Dpcm del 3 novembre che invece garantirebbe l'apertura. Coldiretti denuncia che alcune ordinanze locali hanno chiuso senza motivo gli spazi dedicati alla vendita in molte strutture come centri commerciali, supermercati e ipermercati. La denuncia arriva dalla consulta florovivaistica Coldiretti. Il rischio è che venga favorito l'acquisto di alberi di plastica che, come spiega Coldiretti, spesso arrivano dalla Cina e non solo creano problemi per l'ambiente durante la produzione (consumo di petrolio e benzina per costruzione e trasporto) ma impiegano oltre 200 anni per degradarsi. Il problema non riguarda solo alberi e stelle di Natale, ma anche gli altri fiori e le piante che a Natale subiscono un'impennata delle vendite. Secondo Coldiretti è un vero e proprio tsunami per il settore florovivaistico nazionale