Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Vaccino Pfizer, l'articolo di Roberto Burioni: "Il Covid potrebbe fare la fine della poliomielite. Ma tutti dovranno vaccinarsi"

  • a
  • a
  • a

Roberto Burioni commenta con parole esaltati le ulteriori notizie comunicate da Pfizer in merito al vaccino anti Covid che ha realizzato insieme alla tedesca Biontech. L'immunologo e accademico, pubblica un articolo sul suo sito medicalfacts.it in cui spiega perché, considerando i dati comunicati dall'azienda, potremmo essere davanti ad una svolta nella pandemia. Stando ai risultati della fase 3 della sperimentazione, sui 44mila partecipanti allo studio si sono verificati 170 casi di Covid: 162 tra i pazienti che avevano ricevuto la finta vaccinazione e otto tra quelli che invece erano stati vaccinati realmente. Complessivamente dieci i casi molto gravi, nove tra i non vaccinati. Ma c'è un altro aspetto che Burioni sottolinea con grande soddisfazione: "Cosa importantissima, è stato precisato che il vaccino sembra avere efficacia anche negli anziani. Questo è della massima importanza". Burioni ricorda che per sconfiggere definitivamente il virus sarà fondamentale che tutti si vaccinino. "In Italia l’atteggiamento della popolazione, inspiegabilmente, appare molto diffidente. Sarà indispensabile fare qualcosa e cominciare a pensarci finora. Se il vaccino funziona come sembra - conclude - e se tutti potranno e vorranno vaccinarsi, c’è la seria possibilità che tra non molto il Covid 19 farà la fine della poliomielite". Clicca qui per leggere l'articolo di Roberto Burioni.