Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Covid, vaccino Moderna: 160 milioni di dosi in Europa. Pre-accordo tra l'azienda e l'Ue

Julie Mary Marini
  • a
  • a
  • a

Non c'è soltanto l'accordo con la Pfizer per il vaccino. La Commissione europea ha trovato una intesa anche con la Moderna, l'azienda americana che ha annunciato la fine degli studi e la presentazione delle domande per ottenere l'autorizzazione per la commercializzazione. Il portavoce della commissione, Stefan de Keersmaecker, ha spiegato che con la Moderna è stata concordata la fornitura di 160 milioni di dosi, anche se ancora non è stato sottoscritto un contratto. Nell'occasione il commissario ha puntualizzato che l'Ue ha stretti contatti anche con altre aziende che dovrebbero presto arrivare alla produzione di vaccini sicuri ed efficaci. La grande differenza tra il prodotto della Pfizer e quello della Moderna, ovviamente qualora fossero entrambi efficaci, è la gestione e il trasporto. Mentre il primo ha bisogno di una temperatura di 80 gradi sotto lo zero, il secondo non ha questo problema. Moderna consegnerà prima possibile 20 milioni di dosi negli Stati Uniti e si propone di realizzarne complessivamente tra 500 milioni e un miliardo nel corso del 2021. Il prezzo sarà intorno ai 25 dollari. Sembra che l'80% delle dosi sia già vincolato da accordi.