Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Distilleria, sequestrati dal Noe 3,5 milioni

alessandra Borghi
  • a
  • a
  • a

I carabinieri del Noe di Perugia hanno notificato gli avvisi di conclusione delle indagini preliminari con relative informazioni di garanzia emessi dalla procura nei confronti dei due legali rappresentati della società Distillerie G. Di Lorenzo S.r.l., indagati per truffa aggravata. Secondo quanto emerso dalle indagini, i legali rappresentati, tramite "artifizi o raggiri", nell'attestare il possesso dei requisiti per gli "impianti alimentati da fonti rinnovabili", ottenuto il riconoscimento dei meccanismi incentivanti connessi all'impianto di produzione energia elettrica situato nell'azienda, avrebbero tratto in inganno la società Gestore dei Servizi Energetici S.p.A., dalla quale avrebbero percepito "illecitamente" - nel periodo da gennaio 2013 fino ad ottobre 2015 - contributi per l'energia pari a 3.532.360,12 euro. I militari dell'Arma hanno sequestrato - in esecuzione di un decreto emesso dall'autorità giudiziaria - denaro, polizze, conti deposito, quote societarie, terreni e unità immobiliari per un importo equivalente alla suddetta somma.     Analogo "avviso" è stato notificato anche a carico dei due responsabili tecnici dell'azienda, per avere provocato, in dieci diverse occasioni - tra il 2015 e il 2016 - emissioni in atmosfera fuori dai limiti consentiti con riguardo al parametro "polveri", come accertato dai tecnici dell'Arpa da seguito del controllo del sistema di monitoraggio delle emissioni.