Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Coronavirus nei visoni e poi nell'uomo. Le Iene: "Primo contagio comunicato dall'Italia dopo due mesi" | Video

Stasera in tv il servizio su Italia 1

  • a
  • a
  • a

Stasera, giovedì 12 novembre, a Le Iene, su Italia 1 in prima serata, va in onda un servizio sul Coronavirus nei visoni e poi nell'uomo.

L’Italia - secondo quanto viene riferito nel programma di cui forniamo un video anticipazione - avrebbe atteso oltre due mesi prima di comunicare il primo contagio dei visoni nei nostri allevamenti. Giulia Innocenzi cercherà di dare la risposta alle seguenti domande: Perché si è atteso così tanto? Perché non ha fatto i test di massa come in Olanda

La Danimarca, primo paese in Europa per la produzione di pellicce, sta abbattendo i suoi 17 milioni di visoni, dopo che è stato scoperto una mutazione di coronavirus avvenuta dopo che l’uomo ha contagiato i visoni, e gli animali hanno trasmesso a loro volta il virus all’uomo. Il rischio è che la nuova variante di coronavirus, infatti, potrebbe rendere meno efficace il vaccino in produzione, che si basa sul covid originale.

Il primo caso di visone contagiato in Italia risale al 10 agosto in provincia di Cremona, e viene scoperto perché in seguito alla positività di un lavoratore si procede a testare gli animali dell’allevamento. Viene trovato soltanto un altro animale positivo. Con una lettera indirizzata all’Organizzazione mondiale per la sanità animale l’Italia dà conto dei contagi avvenuti. Ma aspetterebbe più di due mesi per farlo: la lettera è datata infatti 30 ottobre.  Innocenzi mette anche la lente d’ingrandimento sulle misure preventive adottate dalle autorità sanitarie e sulla situazione degli allevamenti in Italia.

GUARDA qui il video