Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Covid Italia di Mezzo, oltre 5mila morti e quasi 200mila casi dall'inizio della pandemia. Seconda ondata drammatica: più di 6.500 ricoveri

Giuseppe Silvestri
  • a
  • a
  • a

La seconda ondata di Covid 19 colpisce l'Italia di Mezzo in maniera molto più violenta e drammatica della prima. Mentre a primavera le regioni dell'Italia centrale avevano complessivamente tenuto, Marche a parte, in questa fase autunnale la situazione appare decisamente critica. I dati purtroppo disegnano uno scenario più che preoccupante. Nella maxi regione idealmente composta da ToscanaUmbriaLazioMarche e Abruzzo, nella giornata di mercoledì 11 novembre sono stati ufficializzati quasi 7mila nuovi casi (6.864) che portano gli attualmente positivi a quota 138.281. Dall'inizio della pandemia i tamponi positivi ufficiali sono stati 197.033. I morti sono arrivati al drammatico numero di 5.143. Aumentano anche gli ospedalizzati. Attualmente sono 6.676 di cui 694 in terapia intensiva.

L'odiosa classifica dei nuovi casi è guidata dalla Toscana che batte anche il Lazio, così come per i decessi complessivi. Nell'ospedalizzazione, invece, è proprio il Lazio a registrare il maggior numero dei pazienti, compresi quelli ricoverati in terapia intensiva. L'analisi sui casi totali (così come sugli attuali) è relativa perché ovviamente condizionata dal numero di tamponi effettuati. L'Umbria, ad esempio, ne ha fatti sostenere più della regione Abruzzo, nonostante la differenza di popolazione (880mila residenti contro 1.3 milioni) e quasi quanto le Marche (1.5 milioni di residenti). Dall'inizio della pandemia i tamponi complessivi sono stati comunque poco più di 4 milioni e forse riorganizzando il sistema durante l'estate, ora sarebbero molti di più. Di seguito i dati regione per regione relativi all'11 novembre 2020.

Toscana: 2.507 nuovi casi; 47.900 attualmente positivi; 69.920 casi totali; 1.701 decessi; 1.874 ospedalizzati di cui 246 in terapia intensiva.

Umbria: 515 nuovi casi; 10.334 attualmente positivi; 16.253 casi totali; 218 decessi; 427 ospedalizzati di cui 68 in terapia intensiva.

Lazio: 2.479 nuovi casi; 57.583 attualmente positivi; 74.054 casi totali; 1.503 decessi; 3.168 ospedalizzati di cui 255 in terapia intensiva.

Marche: 701 nuovi casi; 11.514 attualmente positivi; 20.256 casi totali; 1.077 decessi; 610 ospedalizzati di cui 74 in terapia intensiva.

Abruzzo: 662 nuovi casi; 10.950 attualmente positivi; 16.550 casi totali; 644 decessi; 597 ospedalizzati di cui 51 in terapia intensiva.

Totale: 6.864 nuovi casi; 138.281 attualmente positivi; 197.033 casi totali; 5.143 decessi; 6.676 ospedalizzati di cui 694 in terapia intensiva.

Tamponi dall'inizio della pandemia: Lazio 1.724.820; Toscana 1.259.794; Marche 353.026; Umbria 340.853; Abruzzo 328.068.