Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Il mercato del sesso non soffre il Covid: cambiano le abitudini e si moltiplicano le webcam porno

  • a
  • a
  • a

C'è un mercato che in questa seconda ondata di Covid non sembra soffrire come la scorsa primavera. E' quello della prostituzione. Il Codacons sostiene che l'emergenza, a parte la fase iniziale, non ha intaccato il sesso a pagamento ha solo "modificato le abitudini e la fruizione dei servizi". Secondo l'associazione dei consumatori è diminuita la presenza delle prostitute sulle strade, ma è drasticamente aumentata l'offerta sul web che arriva a far segnare addirittura una crescita del 60% rispetto al 2019. In pratica sarebbero cresciute le prestazioni all'interno delle abitazioni e quelle via webcam. Stando ai dati più recenti (2018) sarebbero almeno tre milioni gli italiani coinvolti e circa 90mila le prostitute. Il giro d'affari nel 2018 è stato considerato di 4.75 miliardi.