Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Guerriglia a Firenze, scontri in centro tra estremisti e forze dell'ordine: lancio di sassi, bottiglie, fumogeni e cariche | Video

Esplora:

  • a
  • a
  • a

Dopo gli scontri di Napoli, Roma, Torino e Milano, è la volta di Firenze, dove una manifestazione non autorizzata in centro, indetta attraverso una chat whattsapp, si è trasformata in guerriglia. Alcune centinaia di persone si sono ritrovate nelle vie centrali del capoluogo della Toscana.

Cinte in mano, sassi, bottiglie, fumogeni. I primi manifestanti si sono radunati nella centralissima via Calzolai, bloccati da un cordone di polizia in assetto anti sommossa. A quel punto hanno acceso fumogeni e urlato slogan contro polizia, giornalisti e governo. Un altro gruppo è stato intercettato e bloccato in piazza della Repubblica. Il numero dei contestatori è lentamente aumentato ed ha dato vita ad un fitto lancio di oggetti verso le forze dell'ordine, nel tentativo di entrare in piazza della Signoria.

Poliziotti e carabinieri a quel punto hanno caricato per cercare di disperdere i contestatori. Pochi minuti più tardi una nuova carica. I manifestanti si sono rifugiati nelle vie secondarie. Secondo una prima analisi sarebbero estremisti di destra, ma anche esponenti dei centri sociali e gruppi ultras. 

La manifestazione è stata preceduta da un clima estremamente teso. I commercianti del centro, anche le boutique di Prada e Gucci, hanno montato le paratie antisfondamento.