Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Coronavirus, vandali all'ospedale di Rimini danneggiano le auto del personale medico: "Ai loro occhi creiamo allarmismo"

  • a
  • a
  • a

Atto vandalico a Rimini. Le vittime, incredibilmente, sono i medici e gli operatori sanitari, presi di mira dopo il turno di lavoro all'ospedale Infermi, nella città romagnola. Insomma, in pochi mesi il personale medico è passato dall'essere considerato eroe a bersaglio. Settanta auto, tutte appunto appartenenti al personale sanitario, sono state danneggiate nel parcheggio fuori dalla struttura: finestrini e specchietti rotti, carrozzerie rigate. A darne notizia Il Giorno. Dalle vetture tuttavia non è stato portato via nulla, né soldi né oggetti di valore. Ecco perché la pista dei furti pare essere stata esclusa. "E' un attacco mirato contro i sanitari - ha commentato Andrea Boccanera, responsabile della sicurezza dei lavoratori dell’Ausl Rimini -. Accanto alle auto dei dipendenti dell’Ausl, a pochissimi metri, ce ne erano altre e non sono state toccate. Chi ha colpito, lo ha fatto scientificamente e mirava solo a danneggiare le vetture del personale sanitario". "Forse ai loro occhi, con gli appelli a rispettare le norme, creiamo allarmismo", ha aggiunto Boccanera. Una vicenda assurda, con chi lotta in prima linea contro il Coronavirus bersaglio degli atti vandalici. E' davvero tutto possibile in Italia.