Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Controlli anti Coronavirus, ragazzi aggrediscono carabinieri e polizia. Sassate, calci e pugni: un agente ferito | VIDEO

  • a
  • a
  • a

Auto danneggiate con lancio di pietre, bastoni, calci e pugni. Così una cinquantina di giovani a Livorno hanno aggredito carabinieri e agenti della polizia municipale intervenuti nel tardo pomeriggio di martedì 20 ottobre: i militari erano giunti sul posto per una segnalazione di assembramento con persone che giocavano a pallone senza mascherina. Quando le forze dell'ordine hanno iniziato a identificare alcuni dei ragazzi presenti, è scoppiato il caos. "Un agente della municipale è stato colpito ed è andato all'ospedale dove lo hanno medicato e ha una prognosi di 20 giorni, ha un costola incrinata" racconta preoccupato il sindaco Luca Salvetti.  

 

 

 

Già sabato scorso c'erano state alcune intemperanze con la chiusura anticipata di bar e locali imposta dal governo per contenere il Coronavirus. Ma i ragazzi protagonisti della movida si erano spostati in strada senza preoccuparsi minimamente di creare un assembramento. Insomma, la situazione a Livorno si fa sempre più esplosiva.