Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Omicidio di Lecce, Antonio De Marco poteva uccidere anche in ospedale. Il caso a Quarto Grado

  • a
  • a
  • a

Omicidio di Lecce: Antonio De Marco, assassino dell'arbitro Daniele De Santis e della sua fidanzata Eleonora Manta con oltre sessanta coltellate, avrebbe potuto scatenare la sua follia omicida anche in ospedale, dove stava seguendo le lezioni di scienze infermieristiche. Forse De Marco aveva pensato di compiere un gesto eclatante all'interno della struttura. Il particolare, riportato da Repubblica, emerge dal lavoro dei professionisti che stanno analizzando il profilo psicologico dell'uomo e con cui si stanno confrontando nel carcere di Lecce, dove è rinchiuso. Sembra che abbia iniziato ad aprirsi.  Stasera 16 ottobre, l'omicidio di Lecce tornerà al centro dell'attenzione della trasmissione Quarto Grado che approfondirà proprio il profilo dell'assassino.