Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Maltempo, drammatico bilancio: sei morti in meno di 48 ore e danni per milioni e milioni di euro

Marianna Castelli
  • a
  • a
  • a

Drammatico il bilancio dell'ondata di maltempo che si è abbattuta sul nord Italia nel primo fine settimana di ottobre 2020. Sei le vittime. A Vercelli è morto un uomo di 36 anni di Quarona: la sua auto è stata travolta dal fiume Sesia. Salvo il fratello 21enne. In Liguria, a Tre Ponti di Sanremo, il cadavere di un uomo tra i detriti della mareggiata. Potrebbe essere quello di un poliziotto che era considerato disperso. Altri due corpi sono stati recuperati in mare, mentre un ulteriore cadavere è stato rinvenuto a Ventimiglia. Ancora: un corpo senza vita a Santo Stefano al Mare, nell'Imperiese.

A questi si aggiunge il volontario dei vigili del fuoco travolto da un albero in Valle d'Aosta. Continuano le ricerce di un disperso a Colle di Tenda. Alle vittime, ovviamente, si aggiungono i crolli, le devastazioni, gli allagamenti, le famiglie evacuate, l'agricoltura in ginocchio. Danni per milioni e milioni di euro. Tra tante notizie negative, per fortuna a lieto fine la vicenda delle 17 persone che erano rimaste isolate nella frazione di Sant’Antonio di Corteno Golgi, in alta Vallecamonica, a Brescia. Sono stati i vigili del fuoco a recuperarle dopo che una frana aveva interrotto l'unica strada che conduce alla frazione.