Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Maltempo, ritrovati vivi 21 dei 22 dispersi. All'appello manca un allevatore finito in un torrente. Un'altra notte a rischio

Marianna Castelli
  • a
  • a
  • a

Emergenza maltempo: dopo una giornata drammatica, si tira un sospiro di sollievo in provincia di Cuneo. Vive e in buone condizioni fisiche 21 delle 22 persone considerate disperse sul Col di Tenda, il valico tra Italia e Francia, non percorribile per le fortissime piogge. Stanno bene 19 italiani e 2 tedeschi che mancavano all'appello: erano rimasti bloccati a Vievola, in Francia. Rintracciata anche la comitiva degli escursionisti tedeschi che erano dispersi in Valle Gesso: erano in un rifugio in buone condizioni. Non è stato ritrovato, invece, un allevatore caduto in un torrente con l'auto, come spiega la Regione Piemonte in una nota. Il bilancio, dunque, per ora è di due vittime. La prima è il vigile del fuoco volontario di 53 anni, schiacciato da un albero. La seconda l'uomo di 36, Samuel Pregnolato, la cui auto è stata travolta dalla piena. Salvo il fratello di 21 anni che viaggiava con lui. L'emergenza non è finita. Il nord è atteso da un'altra notte considerata a rischio per le preoccupanti previsioni meteo.