Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Alex Zanardi, depositata alla procura di Siena la perizia sull'incidente

  • a
  • a
  • a

È stata depositata nella cancelleria della Procura della Repubblica di Siena la perizia sull’incidente del 19 giugno scorso in cui è rimasto gravemente ferito Alex Zanardi.

A firmarla l’ingegnere Dario Vangi, professore di progettazione meccanica e costruzione di macchine del Dipartimento di ingegneria industriale dell’Università di Firenze, tra i maggiori specialisti in infortunistica stradale. Depositate anche le consulenze tecniche dei periti dell’unico indagato, Marco Ciacci, trasportatore residente a Castelnuovo Berardenga, e della persona offesa, lo stesso Zanardi.

L’incarico è stato conferito a Vangi dal procuratore capo Salvatore Vitello e dal pm Serena Menicucci (titolare dell’indagine sull’incidente occorso al campione paralimpico) lo scorso 30 giugno.

 

 

Il perito ha condotto una serie di accertamenti tecnici per rispondere alla Procura ad una serie di quesiti circa le cause dell’incidente di  Zanardi, che con la sua handbiike, mentre percorreva la strada provinciale 146 nel comune di Pienza (Si), durante una staffetta benefica, è andato a sbattere contro un tir che procedeva in direzione opposta. I magistrati hanno chiesto a Vangi di accertare «la dinamica» con cui si è verificato l’impatto tra l’handbike di Zanardi e l’autocarro guidato da Ciacci. Vangi ha accertato anche «le cause» dell’incidente, compresi eventuali difetti di costruzione o guasti sopravvenuti all’handbike guidata da Zanardi, che è stata sequestrata subito dopo l’incidente dai carabinieri di Montepulciano (Si). Il perito ha fatto anche una valutazione del manto stradale della provinciale 146 tra Pienza e San Quirico d’Orcia.