Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Brigate Rosse, documenti e munizioni ritrovati in provincia di Rieti: nascosti per oltre 40 anni

  • a
  • a
  • a

In un bosco dell'Alto Lazio, in provincia di Rieti, è stato ritrovato sotto terra materiale delle Brigate Rosse. Documenti, volantini, munizioni e proiettili per pistole e mitragliatori, indumenti militari e giubbotti antiproiettile, targhe, timbri e altri reperti. Materiale sepolto lì da anni, in parte ormai rovinato dall'umidità e dal tempo trascorso. Si tratta di un deposito clandestino delle Br e i documenti si fermano al 1977, prima del sequestro di Aldo Moro. La polizia ha trovato il deposito dopo aver ricevuto una segnalazione e cercato per due giorni nella zona di Poggio Catino, in Sabina. Capire chi, quando e perché nascose documenti e armi, forse convinto di poterli riprendere dopo breve, a distanza di oltre 40 anni diventa quasi impossibile. A dare la notizia, in esclusiva e ricca di dettagli, è stato il Corriere della Sera.