Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Girava con fare sospetto di notte con coltello e torcia: arrestato

default_image

Jacopo Barbarito
  • a
  • a
  • a

La polizia di Perugia lo ha fermato domenica 15 gennaio poco dopo le 22 mentre si aggirava a piedi con fare sospetto in via Luisa Spagnoli. Privo di documenti, si mostrava da subito insofferente accrescendo i sospetti degli agenti che decidevano di procedere a perquisizione che dava esito positivo: nascosti nella tasca del giubbotto lo straniero aveva una torcia, un coltello a serramanico e svariati monili in oro. Alle domande dei poliziotti circa la provenienza di quegli oggetti e le ragioni che giustificassero il porto del coltello, l'uomo dapprima ne disconosceva la proprietà e, in un secondo momento, riferiva invece di averli trovati per terra poco prima del controllo. Le motivazioni addotte non convincevano gli agenti e lo straniero veniva condotto in Questura ove le verifiche consentivano di identificarlo per un cittadino croato di 40 anni, in Italia di fatto senza fissa dimora. Ulteriori approfondimenti investigativi facevano emergere il curriculum criminale dell'uomo, pregiudicato per rapina e furto. Inoltre, risultava un provvedimento del Giudice per le Indagini preliminari di Perugia del 24 dicembre scorso con il quale veniva disposto l'aggravamento della misura dell'obbligo di dimora della quale lo straniero era stato gravato e che aveva ripetutamente violato. In esecuzione di tale provvedimento, pertanto, i poliziotti procedevano all'arresto dell'uomo che, poco dopo veniva condotto in carcere.   Il croato, inoltre, veniva indagato in stato di libertà per ricettazione e possesso di oggetti atti ad offendere in attesa di verificare in quale furto siano stati sottratti i preziosi in suo possesso.