Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Giù dalla finestra, si aggrava la donna

Federico Sciurpa
  • a
  • a
  • a

I medici dell'ospedale di Città di Castello hanno emesso una nuova prognosi di guarigione per la donna algerina che si è gettata dalla finestra per sfuggire alle ire del marito (LEGGI): passa da 30 a 60 giorni, in quanto le fratture sono più gravi del previsto stando ai più recenti aggiornamenti. L'algerina è sempre ricoverata nel reparto di ortopedia della struttura tifernate e al momento non corre pericolo di vita. Il dramma si è sfiorato lunedì mattina in una abitazione di San Cassiano di Montecastelli alle 8.30. Le due figlie di 3 e 4 anni della coppia restano con il padre, pur con l'affiancamento dei servizi sociali, in quanto il genitore si è sempre comportato in modo corretto verso la prole. Le indagini intanto proseguono e la posizione del marito emerge come alleggerita. La moglie ha precisato che il marito non ha impugnato alcun coltello e che inoltre, dopo aver scavalcato la finestra, il marito ha tentato di afferrarla per evitarle la caduta. Inoltre pare che il litigio non avesse basi particolarmente gravi, ma fondato su divergenze nel normale menage tra coppie. Sia il marito di origine marocchina di 52 anni che la moglie 35enne sono stati sentiti più volte dai carabinieri che stanno conducendo le indagini per cercare di affinare i riscontri, visto che non ci sono altri testimoni.