Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Giù dalla finestra per sfuggire al marito

default_image

Federico Sciurpa
  • a
  • a
  • a

Lesioni personali e minacce aggravate: è l'accusa mossa a un cittadino del Marocco di 52 anni, dopo che la moglie, una cittadina algerina di 35 anni, si è gettata dalla finestra per sfuggire alla sua ira. Ora è stato chiesto al magistrato un provvedimento di tutela per la donna. I fatti si sono svolti lunedì mattina intorno alle 8.30. Le figlie di 3 e 4 anni avevano da poco lasciato l'abitazione, un casolare nei pressi di San Cassiano, tra Montecastelli e Ranchi per recarsi alla scuola materna, quando all'interno del nucleo familiare è scoppiato un violentissimo diverbio. La donna è stata pesantemente minacciata dal marito, che pare stesse brandendo un coltello da cucina: sul corpo della donna comunque non sono state ritrovate ferite da arma da taglio. A questo punto, la donna, spaventatissima, ha aperto la finestra e ha tentato una disperata fuga. La caduta è stata da un'altezza di quattro metri e quindi subito è apparsa la gravità della situazione. Sul posto è intervenuta un'ambulanza del 118 e una pattuglia dei carabinieri di Umbertide. I medici hanno constatato la gravità delle condizioni della donna e hanno subito disposto il trasporto all'ospedale di Città di Castello.