Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Quasi 300 sfollati da Norcia al Trasimeno, ci sono anche tre neonati

Federico Sciurpa
  • a
  • a
  • a

Gli alberghi di Magione e Passignano impegnati nell'accoglienza delle popolazioni terremotate di Norcia ospitano ad oggi 292 persone. Al 3 novembre sono presenti in 251 nelle strutture ricettive del comune di Magione, mentre in 41 alloggiano presso l'hotel Il Gabbiano di Passignano sul Trasimeno. GUARDA il video della distruzione della basilica di San Benedetto - LEGGI cinque storie straordinarie - LEGGI cinque curiosità uniche Tre gli alberghi del territorio magionese che hanno dato la propria disponibilità ad accogliere quanti, domenica 30 ottobre, sono arrivati in pullman dalle zone terremotate. A San Feliciano, l'albergo Ali sul Lago ha dato accoglienza a 80 persone mentre, nella stessa frazione, il villaggio-albergo Le tre isole ne ospita 88. Tra questi tre neonati tra cui il più piccolo è nato il 12 agosto, cioè pochi giorni prima dell'inizio del terremoto che avrebbe distrutto prima Amatrice e poi Norcia. Presso l'hotel Le Rocce, in località Villa, tra gli 83 ospiti anche il più anziano arrivato al Trasimeno. Compirà 87 anni il prossimo 21 novembre. Sette i bambini tra i due e i tre anni, circa cinquanta quelli in età scolare. Per loro si apre una nuova fase dell'accoglienza, quella che li vedrà frequentare le scuole dell'infanzia e primarie del territorio. Qualche problema in più per la frequenza nelle scuole secondarie, circa quindici tra ragazzi e ragazze, per i quali si dovranno scegliere istituti corrispondenti a quelli frequentati. Quattordici gli ultraottantenni e circa trenta gli anziani che hanno sui settanta anni. È Norcia la città di residenza della maggior parte degli arrivati con un piccolo gruppo proveniente da Monteleone di Spoleto.