Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Minaccia la pr della discoteca e viene sequestrato dai parenti

Jacopo Barbarito
  • a
  • a
  • a

Siamo alla vigilia di Capodanno. Di qualche anno fa. Quando una giovane, tra l'altro “pr” di una discoteca, incontra un gruppo di Roma. Per vendere alcuni biglietti per entrare nel locale. Ma qui nasce una discussione, che presto degenera. E volano insulti, minacce, spintoni e anche schiaffi (sembra per il fatto che qualcuno della comitiva non voleva pagare i tagliandi). E la ragazza “pr”, impaurita, torna a casa. E racconta in lacrime a parenti e amici quello che le era successo. A quel punto scatta la “spedizione punitiva”, che porta all'identificazione del gruppetto. Con uno dei componenti che viene “sequestrato in auto”, mentre un altro viene preso a pugni. Una vicenda che è sbarcata in tribunale a Perugia. Con quattro ragazzi (in totale erano sei, ma due hanno patteggiato), chiamati a rispondere di lesioni e sequestro di persona.