Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Spese pazze, altro blitz della finanza in consiglio regionale

Alessandro Antonini
  • a
  • a
  • a

Sono tornati negli uffici di palazzo Cesaroni, sede del consiglio regionale dell'Umbria, gli uomini delle fiamme gialle. Erano in cinque, sono entrati al mattino, intorno alle 9,30, si sono fermati fino alle 17 negli uffici amministrativi dell'ente. Proprio mentre si teneva la riunione del consiglio. Secondo l'ufficio di presidenza si tratterebbe dell'ennesima "visita" in merito all'indagine (per peculato e falso) sulle cosiddette spese pazze dei gruppo nel biennio 2011-2012, nel merito del quale sono stati acquisiti atti, ricevute e scontrini. Nel mirino acquisti di cancelleria, missioni e affitti di locali. Altre puntate dei "canarini" ci sono state nei giorni scorsi e nel marzo di quest'anno.