Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Torna a casa e si trova di fronte il ladro: "Non è la prima volta"

Jacopo Barbarito
  • a
  • a
  • a

“Io e mia moglie eravamo tornati in città dopo una breve vacanza. Ma una volta aperto il cancello di casa, intorno alle 23 in punto, ci siamo trovati di fronte il ladro. Che, incrociandoci, si è dato subito alla fuga. Per fortuna non è riuscito a portare a termine il suo piano. Era giovanissimo, aveva il volto travisato da un cappellino. E, tra l'altro, aveva dei guanti neri”. E' il racconto di un perugino, residente in zona Corciano. Che ha ricevuto nei giorni una visita “poco gradita”. “Purtroppo - aggiunge - non è la prima volta. Già qualche mese fa la nostra abitazione era stata svaligiata da un balordo. Che era riuscito a portare via, approfittando della nostra assenza, alcuni monili d'oro. No, non si può andare avanti così”. E si torna alla questione dei controlli. “Nulla da dire sull'impegno costante delle forze dell'ordine - conclude - ma è anche vero che ci sono zone ad alto richio, che meriterebbero una maggiore attenzione”.