Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Presi a botte in discoteca, tre buttafuori sotto inchiesta

Roberto Minelli
  • a
  • a
  • a

Doveva essere il giorno della verità, quello di giovedì 15 settembre. Con le parti offese (due giovanissimi) chiamate a ripercorrere l'incubo. Quando, durante un'allegra serata in discoteca e dopo aver avvicinato alcune ragazze, “sarebbero stati presi di forza da tre buttafuori e rinchiusi per oltre mezz'ora in un cortile”. E qui ci sarebbe stato una sorta di regolamento di conti. Con i ragazzi che - sempre secondo il capo d'imputazione - sarebbero stati presi a calci e pugni. Per i tre buttafuori le accuse di minacce, violenze e lesioni gravi. Nulla di fatto, però, giovedì 15 a Perugia. Visto che il giudice ha rinviato tutto all'udienza del gennaio prossimo. Le parti offese sono rappresentate dai legali Giovanni Maccabei e Andrea Antonini (nella foto).