Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Villa diventa "set", modella e fotografo scambiati per ladri

Maurizio Muccini
  • a
  • a
  • a

Erano rimasti estasiati dalla bellezza di quella villa, adagiata proprio sulle colline di Perugia. Precisamente in zona Monte Malbe. Che a prima vista è sembrata essere la location ideale per fare qualche foto ad effetto. Così, senza pensarci due volte, l'aspirante fotografo e la sua bella e rampante modella si sono introdotti in piena notte nel giardino della casa, dopo aver scavalcato una recinzione. Con tutto il necessario (macchina e lampade) per portare a termine il lavoro. E pensando che in quel preciso istante non ci sarebbe stato nessuno all'interno, hanno iniziato a fare scatti a ripetizione, cercando le migliori posizioni e angolazioni possibili. Ma la villa, invece, era occupata da un'intera famiglia perugina. Che, spaventata dai rumori provenienti da fuori e una volta notati i due intrusi, non ha potuto fare altro che gridare “al ladro”, chiamando immediatamente il centralino della polizia. Sul posto è piombata una volante, che in pochi istanti ha fermato sia il fotografo che la modella, accompagnandoli in questura (entrambi 18enni). E alla fine del racconto tutto è apparso chiaro, con quella “bravata” che poteva costare molto cara ai giovani, vista l'inevitabile denuncia. Ma così non è stato. Perché la signora proprietaria della villa ha capito che quelli che si è trovata di fronte non erano dei malviventi. E alla fine è arrivato il perdono. La singolare vicenda si è verificata nella notte tra venerdì 2 e sabato 3 settembre.