Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Rubano trattori ad azienda, fuga "bloccata" dagli alberi

Roberto Minelli
  • a
  • a
  • a

Un furto finito male. Ma per i ladri. È quello avvenuto ai danni di un'azienda agricola di Marsciano qualche giorno fa. Bottino degli ignoti malviventi un trattore e il rimorchio agricolo agganciato. Attrezzi di lavoro per l'azienda marscianese, che ha sede in località Cerro e che oltre ad avere un punto vendita in loco, si sta occupando da tempo, in collaborazione con un altro partner, di una sorta di vendita itinerante in diverse zone della provincia. E proprio il trattore ed il carrello sono gli strumenti che i titolari stavano da tempo utilizzando per trasportare e vendere i propri prodotti nelle varie zone. Il furto in questione è avvenuto proprio in una di queste, a Castel del Piano, poco fuori Perugia, dove il trattore e il carrello erano parcheggiati per poi essere utilizzati il giorno successivo e allestiti per l'attività. Ad accorgersi del furto sono state proprio le famiglie che vivono lì vicino, che hanno immediatamente dato l'allarme e fatto partire la denuncia alle forze dell'ordine. Da lì sono scattate le indagini e le ricerche, che fortunatamente poche ore dopo hanno portato al ritrovamento di quello che avrebbe potuto essere il 'bottino' per gli autori del furto e un grosso danno per l'azienda. Ma così non è stato. La fuga dei ladri si è infatti conclusa a ridosso di due alberi, che hanno evidentemente fatto da ostacolo al passaggio del carrello, che è stato ritrovato impigliato tra i due tronchi, che hanno quindi impedito il passaggio del mezzo. Poco più avanti è stato ritrovato anche il trattore, lasciato probabilmente abbandonato volutamente dopo aver perso il traino. "Destino ha voluto che il carrello rubato si incastrasse a due grossi alberi - ha scritto poco dopo su un social network una delle titolari dell'azienda - costringendo i ladri alla fuga. Con un po' di “ferite” ma sono salvi sia il trattore che il carrello. Grazie a tutti voi che vi siete arrabbiati insieme a noi".