Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Rompono una finestra e bivaccano nel rione, allarme vandali

default_image

Maria Tripepi
  • a
  • a
  • a

Le sedi dei rioni della Quintana di nuovo nel mirino dei vandali. Dopo le incursioni notturne registrate negli scorsi mesi nei locali del Badia in via Garibaldi e in quelli dello Spada nella zona delle Conce, questa volta è toccato alla taverna del rione La Mora. Tra mercoledì 26 e giovedì 28 luglio, infatti, ignoti hanno fatto irruzione nei locali di via Colomba Antonietti. A denunciare il raid è stato lo stesso priore Alessio Albani, che ha così voluto mettere in guardia anche gli altri colleghi. “In questo periodo i rioni sono praticamente vuoti - ha detto - quindi bisogna tenere alta l'attenzione”. Raccontando dell'incursione, Albani ha spiegato come i vandali non abbiano portato via nulla dalla sede de La Mora, ma tuttavia sono stati registrati dei danni. “Per entrare - ha detto - hanno forzato una finestra e per raggiungere il piano superiore hanno divelto una porta. Fortunatamente non hanno rubato nulla, anche perché siamo noi i primi a non lasciare oggetti di valore all'interno del rione”. La sgradita visita si è quindi conclusa solo con la consumazione di un po' di cibo e l'apertura di qualche bottiglia di vino, ma per il priore Alessio Albani occorre trovare una soluzione per impedire che i rioni continuino a essere bersaglio di raid.  Articolo completo nel Corriere dell'Umbria di sabato 30 luglio (CLICCA QUI)