Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Furti nelle auto, confermati i domiciliari per i tre minorenni

Claudio Bianconi
  • a
  • a
  • a

Il giudice per le indagini preliminari ha accolto le richieste del pubblico ministero per quanto riguarda il caso dei tre sedicenni indagati per furto aggravato in concorso dopo essere stati pizzicati in flagranza di reato dalla polizia alle prime luci dell'alba di venerdì scorso. I tre minori, tutti insospettabili che in passato non avevano mai avuto guai con la giustizia, dovranno continuare a rispettare la misura della permanenza in casa presso le rispettive abitazioni. Una misura che conferma in sostanza gli arresti domiciliari a cui erano stati sottoposti nei giorni scorsi. Inoltre emerge anche un altro particolare sulla vicenda. (Leggi anche Furti nelle auto, arrestati tre minorenni). Durante la perquisizione a carico di uno dei tre soggetti, la polizia ha rinvenuto sostanza stupefacente, risultata essere marijuana, già confezionata in alcune dosi pronte per la cessione. La sostanza è stata sequestrata e inviata dagli uomini del commissariato agli uffici competenti per le analisi qualitative e quantitative. Al momento sono in corso le indagini per l'individuazione della provenienza della droga. Il gruppetto è stato ritenuto responsabile di alcuni furti consumati ai danni di sei autovetture in sosta nella zona di Borroni. (Leggi anche Ora l'indagine rischia di allargarsi)