Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Precipita con il parapendio e muore

Jacopo Barbarito
  • a
  • a
  • a

Una giornata come tante, vissuta nel segno della passione per il volo libero con il parapendio, è costata la morte a un settantenne di Foligno, G.M. le iniziali, che nel pomeriggio di lunedì 18 luglio era salito fin sulla vetta del monte Subasio. Aveva scelto come sempre l'area di decollo ovest, che di certo aveva frequentato tante altre volte, per un'uscita che pochi istanti dopo il decollo si è trasformata in tragedia irreparabile. Per cause ancora in corso di aggiornamento da parte dei carabinieri, una volta compiuti i primi metri di volo il settantenne è precipitato al suolo. Tutte le ipotesi, in fatto di cause, sono sul tappeto: guasto tecnico, manovra sbagliata o un malore che potrebbe aver impedito all'uomo di gestire l'ala come faceva di solito durante le uscite sul Subasio o su altri monti dell'Umbria. Servizio integrale a cura di Mauro Barzagna sul Corriere dell'Umbria del 20 luglio