Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Alloggio e pasti caldi al senzatetto: ci pensa Casa Pound

Federico Sciurpa
  • a
  • a
  • a

Un senzatetto che oramai da diverso tempo viveva di espedienti ora ha un rifugio e cibo. L'uomo nelle scorse settimane si era messo in contatto con la sede folignate di Casa Pound, che in poco tempo è riuscita a trovargli un alloggio fisso e dei pasti caldi. Il senzatetto da anni viveva in macchina e da tempo chiedeva aiuto. “Si tratta di un'altra battaglia portata a termine con successo da tutti i militanti di CasaPound Foligno - spiega Saverio Andreani responsabile cittadino del movimento - tutto ciò ci riempie di gioia ed è la conferma che siamo sulla strada giusta, quella della politica che va di pari passo con i bisogni dei cittadini”. “In sole 48 ore gli avevamo assicurato un alloggio provvisorio e ora in neanche una settimana ha una sistemazione fissa - prosegue il responsabile del movimento - l'unica cultura e politica che amiamo è quella delle parole che diventano azioni”. Nel mirino però finisce il Comune: “Queste situazioni dovrebbero essere risolte dall'amministrazione comunale, ma è ormai chiaro che i cittadini tutti troveranno al loro fianco sempre e solo noi”, è la frecciata lanciata da Casa Pound. Nei giorni scorsi il movimento aveva puntato l'indice sull'arrivo di 50 profughi a Capodacqua, piccola frazione di Foligno che erano stati sistemati nelle casette di legno post sisma. “Per lungo tempo il Comune ha negato questi alloggi a famiglie italiane in emergenza abitativa - era stato sottolineato - ma noi ci adopereremo per sostenere i nostri concittadini”.