Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Duplice omicidio di Cenerente, catturata la basista

Il luogo del delitto

Roberto Minelli
  • a
  • a
  • a

Gli uomini della squadra mobile hanno arrestato Perdoda Marjana, albanese residente a Perugia, nota nel mondo della prostituzione ma soprattutto in quanto “basista” e “mente” del sodalizio criminale di connazionali che, la notte tra il 5 ed il 6 aprile 2012, si resero responsabili, nel corso di una rapina all'interno di un'abitazione di Cenerente, del barbaro assassinio delle due vittime. Le indagini condotte dalla mobile, anche con l'ausilio di personale del compartimento polizia postale di Perugia e del servizio centrale operativo, consentirono di individuare e catturare i 3 albanesi, tutti oggi condannati in via definitiva (2 all'ergastolo ed uno, il “palo” del gruppo, a 20 anni di reclusione), e di accertare come la Perdoda avesse un ruolo preminente nell'organizzazione e nella pianificazione del colpo, scegliendo le vittime. La donna è stata condannata a 4 anni di reclusione, alla multa di 800 euro ed alla sanzione accessoria dell'interdizione dai pubblici uffici per 5 anni. Rintracciata nella sua abitazione perugina, all'esito della notificazione del provvedimento, emesso dalla procura generale presso la Corte di Appello di Perugia, è stata trasferita a Capanne.