Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Perseguita ex compagna con sms e telefonate a ogni ora

Roberto Minelli
  • a
  • a
  • a

Avrebbe ingiuriato e minacciato, ripetutamente, l'ex compagna con telefonate ed sms ad ogni ora del giorno e della notte. A volte con un tono supplichevole e disperato, altre invece molto più inquietanti. Come quando le aveva detto: "Le vedi le stragi alla televisione? Attenta, che tu sarai la prossima". Per questi motivi un 32enne di Amelia, difeso dall'avvocato Mauro Vergine, è stato rinviato a giudizio con le accuse di ingiurie e atti persecutori, in relazione alle quali l'imputato si è però sempre proclamato assolutamente estraneo. A decidere sul rinvio a giudizio, chiesto in aula dal pm Tullio Cicoria, è stato il gup Simona Tordelli e la prima udienza del procedimento è stata fissata per il 16 gennaio del 2017 di fronte al tribunale in composizione monocratica. La presunta vittima, una 25enne della zona, si è costituita parte civile attraverso l'avvocato Francesca Carcascio del foro di Terni. I fatti finiti sotto la lente della procura si sarebbero svolti fra l'agosto del 2014 e l'aprile del 2015.