Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Atti vandalici: ragazzini terribili in azione

Rosella Solfaroli
  • a
  • a
  • a

Sono diversi anni che il problema esiste. E crea non pochi disagi a chi in quell'area vive. Ma, a quanto pare e nonostante i controlli costanti, il fenomeno pare non accenni a diminuire. Si tratta degli atti vandalici e dei gesti incivili che puntualmente avvengono nelle vie attigue a corso Garibaldi, e più precisamente tra via Nuova, via del Macello Vecchio e i vicoli adiacenti. L'ultimo episodio, in ordine di tempo, proprio qualche sera fa. Anche se questa volta a essere interessato da gesti che di civile hanno davvero poco, è stato anche il più “blasonato” corso Garibaldi. Dove pare che alcuni ragazzini terribili in preda ai fumi dell'alcol hanno prima svuotato un vaso dell'arredo urbano, e poi, poco più in là, rigurgitato su un'auto in sosta. Per quello che è stato uno spettacolo non proprio gradevole per i residenti che sono rientrati a casa a ora tarda. Ma quei viottoli, si sa, sono ormai diventati una sorta di “zona franca” per alcuni giovanissimi spoletini che, in qualche modo, tengono sotto scacco gli abitanti. Tra bivacchi - testimonianza ne è che al mattino non è difficile trovare bottiglie sparse ovunque - scritte varie sui muri, e addirittura campanelli incendiati, il clima, lì dietro quei vicoli, è diventato davvero insostenibile. “In genere sono atti di vario tipo, urina sui portoni, bottiglie rotte per terra, urla e bestemmie e sono una costante del fine settimana - spiegano alcuni residenti - a turno vengono chiamate le forze dell'ordine che intervengono sempre, ma spesso non fanno in tempo a pizzicare i vandali. La tragedia (nella tragedia) é che si tratta per lo piú di minorenni molto spesso ubriachi, fin dalle prime ore del pomeriggio”.