Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Cade in pieno centro e si rompe le gambe

Roberto Minelli
  • a
  • a
  • a

Ancora un incidente in via San Rufino ad Assisi. Ancora gambe rotte per il malcapitato - in questo caso si tratta di una signora - che a causa della discesa e del suolo reso viscido dalla pioggia è scivolata cadendo rovinosamente. Non è la prima volta che accadono incidenti simili nella stessa via. La donna è stata trasferita al Santa Maria della Misericordia di Perugia. Una via centralissima, la strada principale che collega la cattedrale del santo patrono di Assisi alla piazza del Comune, che pare non avere pace. Nei mesi scorsi era stata segnalata per le folli corse diurne e notturne delle biciclette. Segnalazioni raccontavano di gruppi di ciclisti che, facendosi luce con una piccola torcia sul caschetto, sfrecciano a tutta velocità nelle vie del centro e imboccano discese e stretti vicoli senza cura verso l'incolumità dei pedoni. Altre segnalano ciclomotori che, a motore spento o acceso, sfrecciano incuranti per vicoli e strette vie mettendo a rischio i pedoni. “Potrebbe attraversare un bambino o semplicemente una persona uscire di casa - hanno denunciato già un anno fa al Corriere dell'Umbria i residenti - e l'incidente è sempre dietro l'angolo specialmente in questi periodi in cui la sera le strade sono trafficate da tanti turisti; tali episodi non sono nuovi, si susseguono ormai da anni, una volta c'era un controllo, adesso non c'è più nulla”. Episodi segnalati appunto nel 2015 che si sono ripetuti anche nei mesi successivi.