Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Sigilli al bar: "E' un covo di pregiudicati"

Jacopo Barbarito
  • a
  • a
  • a

Il Bar Gold di Ponte Felcino dovrà rimanere chiuso per 15 giorni, in quanto "luogo di ritrovo abituale di soggetti pregiudicati". Questa è la motivazione che ha consentito ai carabinieri di Perugia, e in particolar modo quelli della stazione di Ponte San Giovanni, di proporre nei giorni scorsi al Questore un provvedimento di chiusura del Bar Gold in base alle disposizioni normative dell'art. 100 del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza. Sabato 21 maggio i militari hanno bussato alla porta dell'esercizio commerciale, notificando al proprietario il provvedimento delle Questore. Da diversi mesi, i carabinieri avevano focalizzato l'attenzione sulle frequentazioni degli avventori del Bar di Ponte Felcino e ogni volta che provvedevano ad un controllo identificavano soggetti, stranieri e italiani, con precedenti penali per i reati contro la persona e il patrimonio nonché attinenti il traffico di sostanze stupefacenti. Inoltre era stata la stessa cittadinanza residente nel quartiere a lamentarsi con gli uomini dell'Arma della situazione che si era venuta a creare e che stava creando allarme sociale.