Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Tradisce e poi umilia il marito davanti alla figlia

Roberto Minelli
  • a
  • a
  • a

E' ormai giunto alle battute conclusive il processo a carico di una signora perugina, chiamata a rispondere dell'accusa di maltrattamenti. Vittima il suo compagno, che proprio nelle precedenti fasi dibattimentali aveva raccontato in aula il suo dramma di uomo segnato. Ferito soprattutto nei sentimenti, visto che da poco aveva scoperto che sua moglie lo tradiva. Ma per amore della figlia era rimasto in quella casa. Fino al momento della richiesta di separazione. Da qui le botte, le minacce, gli insulti e le umiliazioni continue della donna nei suoi confronti (con tanto di bottigliata in testa), anche davanti agli occhi disperati della figlia. A quel punto l'uomo (rappresentato dall'avvocato Pietro Gigliotti) non ha potuto fare altro che denunciare la compagna, facendo scattare il procedimento giudiziario. Giovedì 5 maggio la brutta vicenda ha fatto una breve apparizione davanti al giudice. Ultimati i testi, nella prossima udienza in programma a fine mese arriverà il verdetto.