Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Camion ribaltato sulla E45: l'autista era ubriaco

Jacopo Barbarito
  • a
  • a
  • a

Solo all'una e trenta della notte tra lunedì 2 e martedì 3 maggio è stato riaperto il traffico tra Città di Castello nord e Santa Lucia nella carreggiata direzione sud verso Perugia, dopo l'incidente stradale avvenuto attorno alle 17.30 di lunedì. Solo a quell'ora le squadre di soccorso, polizia stradale, vigili del fuoco e personale dell'Anas hanno terminato lo sgombero dell'autoarticolato e ripulito l'intera carreggiata dalla graniglia dispersa nel ribaltamento del camion. Intanto la polizia stradale di Città di Castello sta facendo luce sull'intera vicenda. Primo fatto l'autista dell'autoarticolato, un aretino di 49 anni, è ricoverato in riserva di prognosi in rianimazione, al momento non corre pericolo di vita, per le lesioni riportate nell'incidente. Come da nuova normativa di legge quando uno è coinvolto in un incidente stradale, viene sottoposto a tutti i controlli ematici, per scoprire se era alla guida alterato. Le analisi hanno confermato che aveva abusato e tanto di alcolici, talmente tanto da sfiorare il coma etilico. Gli è stata ritirata immediatamente a titolo cautelativo la patente di guida e adesso verrà proposta in base all'articolo 186 del codice della strada, adeguato alla normativa sull'omicidio stradale, alla revoca della stessa per un periodo di circa 7 anni. L'autoarticolato è stato rimosso da un mezzo speciale ma è praticamente distrutto.