Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Tenta di violentare badante: ecco cosa ha deciso il giudice

default_image

Roberto Minelli
  • a
  • a
  • a

Un ventinovenne di origini albanesi è stato condannato a quattro anni e due mesi di reclusione tentata violenza sessuale, estorsione e furto ai danni di una badante moldava di 49 anni. Questa la sentenza emessa dal tribunale di Terni martedì 3 maggio: la difesa ha già annunciato ricorso in Appello. I fatti sono accaduti nel gennaio 2013: il 29enne era riuscito, tramite l'aiuto di un amico, a farsi ospitare in casa della signora moldava nel quartiere di Sant'Agnese, a Terni. Da qui una serie di minacce e violenze psicologiche, anche con la complicità di altre due persone (un uomo e una donna), finiti pure loro sotto processo ma in un altro filone. Alla fine - dopo essere riuscito a ospitare i due amici contro la volontà della donna - si sono verificati una serie di soprusi, sfociati anche in un tentativo di violenza sessuale. Martedì 3 maggio la condanna.