Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Strage di Vaiano, ultimo viaggio per il padre che ha ucciso i figli

Roberto Minelli
  • a
  • a
  • a

Si sono svolti venerdì 1 aprile, nella chiesa locale, i funerali di Maurilio Palmerini, il padre che il 30 gennaio, nella sua casa di Vaiano, piccola frazione di Castiglione del Lago, ha ucciso i figli Hubert di tredici anni e Giulia di otto e poi ha tentato di uccidere anche la loro madre Caterina che è riuscita a scampare al massacro rifugiandosi nella casa dei vicini (LEGGI L'ARTICOLO). Maurilio dopo quei minuti di follia omicida si è tolto la vita gettandosi nel pozzo situato dietro casa, sotto gli occhi dei carabinieri che invano hanno cercato di trascinarlo via dal bordo di quel pozzo dove ha trovato la fine. A farsi carico di tutte le spese per le procedure è stata proprio l'amministrazione comunale di Castiglione del Lago, così come già si era adoperata in precedenza per sostenere gli oneri della cremazione dei due bambini a Firenze e dei funerali che si sono tenuti lo scorso 18 marzo. Anche gli ultimi atti di questa dolorosa vicenda, che ha sconvolto tutta la comunità non solo di Vaiano, sono quindi ormai espletati. Mentre il ricordo e il dolore nei tanti amici e parenti di questa famiglia distrutta è ancora fortissimo. Il pensiero va sopratutto a Caterina, unica superstite del massacro che dovrà trovare la forza e il coraggio per ricominciare.