Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Raffica di furti, imprenditore lancia un appello

Jacopo Barbarito
  • a
  • a
  • a

"Spero che le indagini non si fermino, non può essere sparito nel nulla". E' un vero e proprio appello quello di Angelo Becchetti, imprenditore agricolo di Umbertide, più volte vittima di furti. L'ultimo il 16 marzo, quando ignoti hanno portato via un trattore acquistato da poco più di un anno, per un valore di oltre 80mila euro, a cui si aggiungono altri 5mila euro per uno spandiconcime che era attaccato al mezzo. Angelo Becchetti chiede di andare avanti con le indagini e con i controlli. "E' stata una Pasqua amara - dice l'imprenditore - perché un furto di questa consistenza è un vero dramma". Ad agire era stata una banda ben organizzata, che evidentemente si era appostata da alcune ore in attesa del momento giusto per agire. Per spostare un mezzo pesante come il trattore rubato, devono aver usato un camion adatto a nasconderlo e al trasporto di mezzi pesanti, lasciato parcheggiato in una piazzola di sosta nelle vicinanze della rimessa. In effetti vicino c'è un ampio parcheggio in una stazione di servizio carburanti. I ladri sono quindi riusciti a mettere in moto il trattore, guidarlo per pochi metri fino a dove era parcheggiato il camion, caricarlo e poi dileguarsi. Ma questo non è che l'ultimo di una serie di furti subiti da Becchetti, cui hanno portato via dal gasolio agricolo fino alla motrice di un camion, poi per fortuna ritrovata. L'imprenditore lancia anche un appello ai cittadini, nel caso possano imbattersi con il mezzo: un trattore un New Holland T6 da 155 cavalli di colore blu, con telaio nero; l'attrezzo agricolo che vi era collegato è uno spandiconcime di colore rosso.