Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Si appartano in intimità ma vengono scambiati per ladri

Jacopo Barbarito
  • a
  • a
  • a

“Correte, c'è una macchina sospetta in zona. E' ferma da diverso tempo. Sicuramente si tratta dei ladri che già nei giorni scorsi avevano colpito in alcune abitazioni in piena notte. Fate presto”. A lanciare l'allarme era stato un pensionato, a dir poco preoccupato per questa “strana” presenza. Ma quando gli agenti si sono portati sul luogo, e una volta invitati gli occupanti del mezzo a scendere, si sono resi conto che non si trattava di malintenzionati. Ma di una giovanissima coppietta, che si era semplicemente appartata. Che, a dir poco spaventata dall'arrivo dei poliziotti, a quel punto ha immediatamente lasciato la zona. Il singolare fatto si è verificato a poca distanza dal centro abitato di San Sisto. Che - e questo è purtroppo vero - proprio qualche giono fa aveva ricevuto la visita di alcuni balordi (si parla di due giovani stranieri) che avevano rubato in due appartamenti situati al primo piano.